IC MARCO POLO

IC MARCO POLO

Scuola secondaria: Appunti molto speciali del viaggio di istruzione delle classi terze

Le sentite parole della dirigente Antonella Spadaccio a cui si associa tutta la comunità scolastica. Articolo tutto da leggere, guardare e... ASCOLTARE fino in fondo!

Print Friendly, PDF & Email

“Ci sono viaggi che si fanno con un unico bagaglio: il cuore”.
E tanto cuore c’è stato nel viaggio di istruzione, che mi ha consentito di accompagnare gli studenti delle classi terze dell’ IC “M. Polo” di Lucrezia nella mia terra. È stato un viaggio breve ma intenso, ricco di emozioni e di esperienze significative, quindi è doveroso da parte mia ringraziare innanzitutto il presidente della pro loco di Capua Luigi Di Cecio, Giuseppe Netti e Antonio De Rosa per aver guidato alunni e docenti in una piacevole passeggiata nella mia amata Capua, definita da Cicerone, nel I secolo a. C., “altera Roma” in quanto per potenza e bellezza fu seconda solo a Roma. E poi come non ringraziare gli studenti del liceo musicale Garofano, i professori e il Dirigente scolastico nonché mio carissimo amico Giovanni Di Cicco per averci accolto, all’interno della suggestiva Chiesa del Gesù Gonfalone, con uno strabiliante concerto davvero unico ed emozionante.
Un immenso grazie va infine agli studenti e ai docenti dell’IC “M. Polo” di Lucrezia per la compostezza, l’educazione e l’attenzione che hanno dimostrato in questi giorni, con la speranza che questa esperienza abbia non solo arricchito il loro bagaglio culturale, ma abbia anche e soprattutto portato nei loro cuori dei valori aggiunti quali la solarità, la disponibilità, l’umanità e la generosità del popolo partenopeo.